DISTURBI DELL’UMORE

Un disturbo dell’umore è una tipologia di malattia caratterizzata dalla presenza di un umore alterato. Quasi la totalità dei pazienti affetti da disturbo dell’umore esperisce prima o poi la depressione, mentre alcuni possono avere anche episodi maniacali. L’umore rappresenta un’emozione continua che colora, definisce il modo in cui vediamo la vita. Risulta estremamente importante comprendere quando l’umore si altera in senso patologico, poiché circa il 20% delle donne adulte e il 10% degli uomini adulti possono incorrere in una tale esperienza nel corso della loro esistenza.

Depressione
Le persone che manifestano un episodio depressivo maggiore sono profondamente infelici. Molte si sentono tristi, sconfortate, depresse o con sentimenti simili; tuttavia, alcuni soggetti insisteranno invece sul fatto che loro hanno solamente perso interesse in quasi tutte le attività per le quali un tempo provavano piacere. Tutti riconosceranno altri sintomi – come affaticamento, incapacità di concentrazione, sentimenti di inutilità o di colpa e desideri di morte o pensieri di suicidio. In aggiunta, tre aree sintomatologiche possono verificarsi, o in aumento o in diminuzione rispetto alla norma: il sonno, l’appetito/il peso e l’attività psicomotoria.

Distimia
Nella distimia lo stato depressivo si presenta in forma meno grave rispetto alla depressione maggiore. 

Depressione maniacale/disturbo bipolare
Disturbo in cui l’umore si alterna tra stati depressivi e stati maniacali.

Episodio maniacale
I pazienti in preda a un episodio maniacale sono praticamente inconfondibili. Infatti queste persone si sentono euforiche (sebbene qualche volta siano solo irritabili) ed è impossibile ignorare il loro attivismo energico e frenetico. Riescono a intraprendere solo pochi dei molti piani e progetti che hanno in mente (si distraggono molto facilmente). L’eloquio è alternato a risate, solitamente con una certa velocità e spesso con fuga delle idee. Dormono meno del solito, sentendosi comunque in forma (“il sonno è una perdita di tempo quando c’è molto da fare”). La grandiosità è a volte così esagerata da poter diventare una vera e propria convinzione delirante. In mancanza di una consapevolezza di malattia (spendono soldi in modo incauto, intraprendono avventure rischiose), il funzionamento è pregiudicato, spesso a tal punto da richiedere un intervento esterno per obbligarli alla cura, per proteggerli da loro stessi o per garantire la sicurezza delle altre persone. 

Episodio ipomaniacale
L’ipomania è una “mania lieve” – con molti sintomi simili anche se non della stessa intensità. Queste persone si sentono euforiche o irritabili con un elevato livello di energia o attività. Hanno molti progetti che a volte riescono anche a portare a termine, nonostante una certa distraibilità. Parlano molto, e ciò riflette la presenza di pensieri accelerati, e possono manifestare fuga delle idee. La capacità di giudizio (nel sesso e nelle spese) può essere compromessa ma non a tal punto da necessitare l’ospedalizzazione per la loro protezione o quella di altre persone. Nonostante i pazienti raggiungano qualche volta uno stato di esagerazione ed esaltata autostima, tali caratteristiche non raggiungono mai un’intensità delirante. Potete notare il cambiamento in queste persone, ma ciò comunque non pregiudica il funzionamento, tant’è che a volte questi soggetti riescono veramente a fare molte cose!

×