DISTURBI DI PERSONALITÀ

Introduzione
Tutti gli esseri umani (e diverse altre specie) hanno tratti di personalità. Questi costituiscono delle modalità ben integrate secondo cui gli individui vivono, interagiscono e pensano di tutto ciò che accade intorno a loro. I DP sono un insieme di tratti che sono diventati rigidi e contribuiscono a creare svantaggio per l’individuo fino al punto di ostacolarne il funzionamento e creare sofferenza. Questi modelli di comportamento e di pensiero sono stati presenti sin dalla prima età adulta e sono stati riconoscibili nel paziente per un lungo periodo di tempo. La personalità e, di conseguenza, i disturbi di personalità devono probabilmente essere considerati in modo dimensionale più che categorico: questo significa che le loro componenti (tratti) sono presenti nelle persone normali, ma risultano accentuati in coloro che presentano il disturbo in questione.
I disturbi di personalità sono stati suddivisi in tre gruppi.

Disturbi di personalità del primo gruppo 

Le persone con disturbi di personalità del primo gruppo possono essere descritte come chiuse, fredde, sospettose o irrazionali. 

Disturbo di personalità Paranoide
Queste persone sono sospettose e si offendono facilmente. Spesso hanno pochi confidenti e possono intravedere significati nascosti in risposte del tutto innocenti. 

Disturbo di personalità Schizoide
Questi pazienti si preoccupano minimamente delle relazioni sociali, hanno un ristretto intervallo emotivo e sembrano indifferenti alla critica o all’elogio. Tendono a essere solitari, evitano relazioni strette (comprese quelle sessuali). 

Disturbo di personalità Schizotipico
Le relazioni interpersonali sono particolarmente difficili per queste persone, le quali sembrano singolari o strane agli occhi degli altri. Queste persone non possiedono amici stretti e si trovano a disagio in situazioni sociali. Possono essere sospettosi, presentare insolite percezioni o pensieri, fare discorsi eccentrici e dimostrare stati d’animo non adeguati. 


Disturbi di personalità del secondo gruppo 

Le persone con disturbi di personalità del secondo gruppo possono essere piuttosto teatrali, emotive e possono ricercare attenzione; il loro umore è labile e imprevedibile. Hanno spesso intensi conflitti interpersonali. Antisociale. Il comportamento irresponsabile, spesso criminale, di queste persone ha inizio nell’infanzia o nella prima adolescenza con assenze ingiustificate a scuola, fughe, crudeltà, combattimenti, tendenza a distruggere le cose, menzogne e furti. In aggiunta al comportamento criminale, da adulti potrebbero contrarre debiti o attuare altri comportamenti irresponsabili, agire in modo sconsiderato o impulsivo e non dimostrare alcun tipo di rimorso per i propri comportamenti.

Disturbo di personalità Borderline
Queste persone impulsive mettono in pratica comportamenti autolesivi (avventure sessuali, spese avventate, eccessivo utilizzo di sostanze o di cibo). Sono affettivamente instabili, spesso dimostrano rabbia intensa e inappropriata. Si sentono vuoti o annoiati e cercano freneticamente di evitare l’abbandono. Sono incerti su chi siano realmente e sono incapaci di mantenere delle stabili relazioni interpersonali (pag. 542). 

Disturbo di personalità Istrionico
Eccessivamente emotivi, labili e disperatamente in cerca di attenzioni, queste persone necessitano di costanti rassicurazioni sul loro fascino. Possono essere egocentrici e sessualmente seduttivi. 

Disturbo di personalità Narcisistico
Queste persone hanno un senso di grandiosità e sono spesso preoccupate dall’invidia, fantasie di successo, rimuginazioni sull’unicità dei propri problemi. Il loro senso del diritto e la mancanza di compassione può portarli ad approfittarsi degli altri. Rifiutano vigorosamente le critiche e necessitano di costante attenzione e ammirazione.

Disturbi di personalità del terzo gruppo 

Le persone con disturbi di personalità del terzo gruppo tendono a essere ansiose e tese, spesso in modo non controllato. 

Disturbo di personalità Evitante
Queste persone sono timide e spesso si sentono ferite dalle critiche tanto da esitare a entrare in contatto con gli altri. Possono temere l’imbarazzo del mostrare le proprie emozioni o di dire cose che possono essere sciocche. Possono non avere amici stretti e considerare esagerati i rischi a impegnarsi in nuove attività.

Disturbo di personalità Dipendente
Queste persone hanno un estremo bisogno di approvazione da parte degli altri tanto da avere problemi a prendere decisioni in autonomia o a iniziare progetti; possono anche essere d’accordo con altre persone che ritengono che loro stiano sbagliando. Temono l’abbandono, si sentono senza speranza quando sono soli e si sentono distrutti quando una relazione termina. Vengono facilmente urtati dalle critiche e possono addirittura offrirsi per compiere mansioni spiacevoli solo per guadagnare il favore degli altri. 

Disturbo di personalità Ossessivo-compulsivo
Perfezionismo e rigidità caratterizzano queste persone. Sono spesso stacanovisti, tendono a essere indecisi, eccessivamente scrupolosi e preoccupati dai dettagli. Insistono affinché gli altri facciano le cose secondo il loro modo. Hanno difficoltà nell’esprimere affetto, tendono a mancare di generosità e possono avere reticenza nel liberarsi di oggetti privi di valore di cui non hanno più bisogno.

×