DISTURBI DEL SONNO-VEGLIA

Il sonno è un comportamento essenziale per gli umani, come per tutti gli altri animali. Tenete a mente questi punti riguardo al sonno fisiologico degli umani.
Quando il sonno è anomalo, si possono avere profonde conseguenze per la salute.
Il sonno di un individuo cambia durante tutto il ciclo di vita. Tutti sanno che i neonati dormono per la maggior parte del tempo. Quando si invecchia, si impiega più tempo ad addormentarsi, si ha bisogno di dormire di meno e ci si risveglia più spesso durante la notte.
Il sonno non è uniforme; esso varia in termini di profondità e di qualità durante tutta la notte. Le due principali fasi del sonno sono il sonno a movimenti oculari rapidi (REM), durante il quale si verifica la maggior parte dei sogni, e il sonno non-REM. Vari disturbi possono essere correlati a queste fasi del sonno.
Molte delle persone che dormono meno profondamente o più brevemente di quello che credono di potere non hanno un reale disturbo del sonno.

Disturbo da insonnia
È principalmente la qualità o la quantità del sonno che causa la lamentela: difficoltà a iniziare il sonno, o a mantenerlo, oppure un risveglio precoce con incapacità di riaddormentarsi. A volte, il sonno è semplicemente non ristoratore. Il giorno dopo, il paziente si sente affaticato, scontroso, ha scarsa concentrazione, o altrimenti funzionamento compromesso.

Disturbo da ipersonnolenza 
Il paziente lamenta grave sonnolenza diurna persino dopo più di 7 ore di sonno, fa ripetutamente dei pisolini o si addormenta ogni giorno, mostra difficoltà nel rimanere completamente sveglio o dorme a lungo (9+ ore a notte), ma non bene (il sonno non è ristoratore).

×